Vedere la tv senza antenna

Una guida per vedere la TV senza disporre di una presa per l’antenna, utilizzando varie soluzioni non necessariamente legate all’utilizzo di una connessione internet

guardare TV tramite Ripetitori wireless

L’utilizzo del ripetitore wireless serve per collegarsi a un’altra tv già connessa via cavo antenna.

Il dispositivo è composto da un trasmettitore e un ricevitore, uno si connette a un televisore già collegato all’antenna (per esempio in un’altra zona della casa), questo invia tramite onde radio il segnale audio/video al ricevitore posto sulla tv dove non è possibile avere il cavo.

Le frequenze wireless usate non interferiranno con il vostro WIFI di casa o con altri dispositivi.

Questi ripetitori spesso hanno un telecomandino per cambiare canale nell’apparecchio sorgente, e supportano il segnale HD di Sky e di Mediaset Premium. uno dei modelli più validi in commercio è il seguente:

Guardare TV tramite Antenna Portatile

Se vuoi avere un’antenna e non disponi di una presa a muro, la scelta consigliata è di ricorrere a una classica antenna portatile. Nella scelta dell’antenna portatile è molto importante che supporti il segnale del digitale terrestre DVB-T o il nuovo imminente standard DVB-T2.
Questi modelli linkati lo supportano:

Web TV

Una soluzione decisamente scomoda è invece guardare la Web TV tramite i siti Internet ufficiali delle emittenti nostrane. Sarai costretto a usare il browser di navigazione della tua Smart TV e spesso ti verranno richiesti componenti aggiuntivi del browser non supportati.

Puoi però ricorrere al ben pi pratico collegamento di un portatile, un tablet o anche uno smartphone.

Collegare PC alla TV

Il modo migliore è utilizzando un banale cavo HTMI, assicurati che sul pc sia disponibile un uscita HDMI e usala per collegare TV e PC, questo passaggio HDMI permette di trasmettere flussi video in Full HD o anche 4K fino a 60fps se il cavo è HDMI 2.0 (e sia tv che pc lo supportano).

  1. Connettere pc alla tv tramite cavo HDMI
  2. Sintonizzare la TV sul canale HDMI (potrebbe già apparire windows sulla tv)
  3. Clicca col tasto destro in un punto qualsiasi e seleziona la voce Risoluzione dello schermo, oppure Impostazioni > schermo su Windows 10
  4. Nella finestra apparsa, clicca su Rileva, attendi che il computer rilevi il televisore e seleziona la voce Estendi il desktop a questo schermo dal menu a tendina “Più schermi”.
  5. Conferma
  6. Da questo pannello puoi anche decidere l’ordine di predisposizione dei 2 schermi (trascina uno dei due per stabilire anche la posizione) e conferma

se usi un MAC
vai nel menu Preferenze di sistema > Monitor e imposta i vari valori del secondo schermo

A questo punto la TV è un’estensione del tuo pc desktop o portatile, tornando alla questione principale ecco l’elenco dei siti web che ti permettono di vedere i canali tv in streaming:

TV in streaming

  • RaiPlay sito Web di RAI
  • Mediaset Play ci sono una decina di canali televisivi Mediaset.
  • La7.it accedi al canale di La7,  purtroppo ad alcune trasmissioni impedisco la visione in streaming.
  • Sky TG24  è il canale Sky all-news canale 50 del digitale terrestre.
  • TV8  è il canale Sky che trasmette alcuni programmi, quali Masterchef e X-Factor.
  • RealTime  non ha la diretta streaming ma si può riguardare on-demand alcuni programmi.
  • DMAX si guarda on-demand alcune trasmissioni, previa registrazione al sito Web.
  • Deejay TV e Radio Italia TV permettono di guardare i programmi trasmessi su queste due emittenti in diretta streaming gratuita.

usare IPTV

IPTV è un sistema che permette di vedere i canali televisivi tramite Internet per mezzo del protocollo TCP/IP, se la tv è recente avrà un suo store con una o più APP destinate a tale scopo, nella sezione dedicata alla ricerca del proprio store basta digitare IPTV e scaricare la relativa APP. Se non ci sono app destinate all’IPTV facilmente bisogna impostare la nazione della TV come San Marino, e a quel punto appariranno apple adatte negli store.

Per utilizzare un player IPTV è necessario anche importare una lista, generalmente in formato M3U. ma su questo aspetto maggiori approfondimenti in futuro.





17 settembre 2018 | Articolo redatto da: Pixeltv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *