Sony A95K, A90K e A80K: i QD-OLED e OLED del 2022

Tante novità per Sony nel segmento oled, a partire dall’introduzione di un modello con tecnologia QD-OLED fino alle nuove funzionalità hardware e software incluse in questi splendidi Bravia XR.

Ma prima di vedere le specifiche dei 3 modelli concentriamoci sulle evoluzioni generiche, partendo proprio da questa nuova tecnologia QD-OLED:

QD-OLED

Il funzionamento di questi pannelli è abbastanza semplice, alla base di tutto ci sono emettitori organici blu capaci di diffondere luce propria, quindi di accendere e spegnere ogni singolo pixel, possiamo definire questo strato di base con il nome Blue Self-luminiscent layer ed è in grado di emettere la sola luce blu.

Successivamente c’è uno strato di Quantum Dot rossi e verdi, viene da se che se il colore richiesto è il blu la luce viene semplicemente lasciata passare, se invece serve acceso il sub-pixel rosso o verde lo stato sovrapposto di quantum dot colpito dalla luce blu la filtra trasformandola nelle altre due luci primarie. Bastano quindi 2 soli strati a produrre per ogni singolo pixel le luci totali RGB, nessuna retroilluminazione, neri assoluti, e controllo individuale di ogni singolo pixel.

I vantaggi sono gli stessi degli oled, i tempi di risposta non avendo componenti LCD e quindi “cambi di stato” sono istantanei, e l’angolo di visione non è per niente soggetto a variazioni.

la struttura di un pannello QD-OLEDla struttura di un pannello QD-OLED

Il vantaggio rispetto agli OLED WRGB è che se il blu è pura componente organica non filtrata i quantum dot rossi e verdi “dovrebbero” produrre colori più puri rispetto ai normali oled, andando così a coprire un volume colore più ampio.

La tecnologia è prodotta da Samsung, come avrete capito è sostanzialmente un’oled, in quanto l’illuminazione è sempre basata su materiale organico… ma il produttore in passato ha basato il suo marketing sulla diffamazione di questa tecnologia, quindi al momento chiama questi pannelli QD-Display (Quantum Dot Display)

Ora tornando a Sony è stata la prima ad annunciare un prodotto in uscita nel 2022 con questi pannelli, la conferma di quanto scritto in precedenza è che lo utilizza nel suo modello di fascia più alta (A95K) e parla appunto di XR Triluminos Max, dove rispetto ai normali OLED WRGB ufficializza un volume colore più alto e uno spazio colore DCI-P3 vicinissimo al 100% proprio grazie al rosso e al verde più saturi.

COGNITIVE PROCESSOR XR

Il noto processore cognitivo di Sony è già noto dal 2021, facilmente era già il meglio sul mercato e questa nuova versione non può certo fare passi indietro. Tra i miglioramenti si parla di Depth control, un’ulteriore algoritmo atto ad aumentare l’impatto degli oggetti in primo piano distinti rispetto allo sfondo dal Machine Learning o intelligenza artificiale, non è una novità in quanto le stesse cose venivano riportate nel 2021, ma sicuramente averlo enfatizzato nei comunicati stampa può voler dire un utilizzo ancora più raffinato.

Flexible color contrast control teoricamente è un nuovo algoritmo, pare operare esclusivamente sui colori con una qualità che nei modelli 2021 non era possibile.

Complessivamente da questo punto di vista non ci si aspetta rivoluzioni, ma vista la qualità di un processore rivoluzionato nel 2021 anche una semplice conferma sarebbe già più che adeguata.

Il seguente video promozionale è una panoramica sui nuovi oled e funzionalità:

Calibrazioni automatiche e Bravia CAM

Dato che la calibrazione dei pannelli a questi livelli riveste un ruolo sempre più importante Sony cerca di offrire un prodotto nativo ottimizzato, qui c’è la novità chiamata BRAVIA Core Calibrated Mode, questa dovrebbe essere una funzione atta a garantire una visione fedele che non necessita di regolazioni.

E’ presente poi anche la Netflix Adaptive Calibrated Mode versione adattiva della già famosa Netflix Calibrated Mode, questa volta è però arricchita dal fatto che il sensore la calibra su misura in base alla luce presente nella stanza.

Complessivamente l’insieme di queste funzioni chiamato l’Ambient Optimization promette di creare una visione sempre adeguata su tutti i modelli Oled del 2022, la mappatura dei toni automatica invece sembra riguardare solo i modelli A95K e A90K e agirebbe su:

  • apparecchi HDMI
  • Canali TV
  • Youtube
  • Netflix

Ma le novità non sono finite, c’è infatti la Bravia CAM, ovvero una telecamera apposita fornita in dotazione con il top di gamma A95K, ma acquistabile a parte per gli altri OLED (connessione USB).

Anche in questo caso si parla di calibrazione e ottimizzazione, infatti la presenza di questa webcam abilita l’Ambient Optimization Pro, una versione evoluta delle ottimizzazioni prima descritte… chiaramente questa ha tutta una serie di sensori più performanti, alcuni atti a percepire la distanza dell’utente, altri legati al sonoro… per esempio la funzione Viewing Distance Compensation calcola la distanza dello spettatore dallo schermo per adeguare la luminosità e il volume dei dialoghi.

Viewing Direction Compensation si occupa dei canali audio destro e sinistro a seconda di quanto è “centrata” la posizione dello spettatore.

Bravia CAM ha anche altre funzioni l’ovvia video-chiamate tramite Google Duo, un controllo gestuale della TV, avvisi e notifiche se l’utente e troppo vicino al pannello, e infine un’ottimo risparmio energetico che abbassa la luminosità se nessuno è davanti allo schermo.

ACOUSTIC SURFACE AUDIO+

Acoustic Surface Audio+ è presente su tutta la gamma oled 2022, si tratta di una tecnologia proprietaria che riproduce i suoni tramite micro-vibrazioni operate sui pannelli, ma anche algoritmi per immergere l’utente in un “per quanto possibile” surround.

Chiaramente la configurazione varia a seconda dei modelli e dei formati, A95K ha 2 altoparlanti da 20 W l’uno e i bassi affidati a 2 subwoofer da 10 W ciascuno.

A90K ha 2 altoparlanti da 10 W ognuno e un subwoofer da 5W, essendo commercializzato solo in piccoli formati ha la dotazione audio più ridotta.   Mentre su A80K troviamo infine un sistema audio a 3.2 canali con 3 altoparlanti da 10 W e 2 sub da 10W.

Nuovo telecomando

Tra le altre novità da segnalare c’è il nuovo telecomando che è stato ridotto del 36% elimina i tasti numerici ma diventa molto più maneggevole e retroilluminato.

SONY telecomando premium 2022SONY telecomando premium 2022

Questo è anche dotato di un piccolo speaker che emette suoni per rivelare la posizione del telecomando: basta chiedere a Google Assistant “trova il mio telecomando”. Questo nuovo telecomando premium dovrebbe essere incluso solo con A95K e A90K.

HDMI 2.1 e gaming

Quanto alle funzioni HDMI 2.1 e al gaming non ci sono molte informazioni, questa volta Sony esce con TV già in grado di supportare il 4k/120hz e VRR, proprio quest’ultimo nei modelli 2021 è stato inserito tramite aggiornamento software ma tutt’ora presenta qualche grattacapo irrisolto.

Le porte HDMI 2.1 sono presenti su tutti i modelli, ma solo 2 su 4 sono definibili 2.1 e hanno il supporto completo a 48 Gbps eARC, VRR, ALLM. Non è ancora del tutto confermato, ma almeno sui 2 modelli di fascia più alta sarebbe lecito aspettarsi 4 porte in versione 2.1

ora un resoconto sui 3 modelli con foto e video promozionali:

Sony A95K

(disponibile nei formati da 55 e 65 pollici)

Sony A95KSony A95K

L’unico QD-OLED, Sony anticipa tutti sul tempo e per prima usa questi pannelli (prodotti da Samsung Display). E’ il top di gamma 2022 e promette luminosità e profondità colore maggiore di qualsiasi Oled.

Il suo design è unico, pare che sul retro sia presente una particolare lastra metallica atta a incrementare i picchi luminosi e prevenire la ritenzione delle immagini mantenendo bassa la temperatura.

A95K come si vede in foto dispone di una base molto particolare e molto larga, questa ha due modalità di montaggio, ovvero può essere rivolta sia sul fronte che sul retro del pannello, quindi se montata con la sporgenza sul retro la TV nella parte frontale appare una semplice lastra priva di ogni sostegno a filo del mobile. Le caratteristiche prevedono:

  • Pannello QD-OLED 4K 120hz
  • Cognitive Processor XR
  • XR OLED Contrast Pro e Triluminos Max
  • Acoustic Surface Audio+
  • BRAVIA Core con modalità calibrata
  • Acoustic Center Sync
  • BRAVIA Cam
  • Telecomando premium
  • Microfoni integrati anche sulla TV
  • Google TV
  • AirPlay
  • Auto HDR Tone Mapping e Auto Genre Picture Mode per Playstation 5

Sony A90K

(disponibile nei formati da 42 e 48 pollici)

SONY A90K SONY A90K

E’ un prodotto che fa sicuramente discutere, monta un pannello OLED WRGB esattamente come A90J del 2021, che rappresentava comunque il top di gamma, il problema è che esce solo in questi due piccoli formati da 42 e 48 pollici… Questo costringe l’utente interessato a formati più grandi a dover prendere per forza il modello A95K ma pagando un prezzo sicuramente più alto, oppure a dover scendere di serie verso il modello A80K.

Tralasciando questo in dotazione 2 piedistalli, uno con il bordo inferiore del TV che sfiora la base oppure l’altro con il supporto rialzato per fare spazio ad una eventuale soundbar davanti.

Le caratteristiche prevedono:

  • pannello OLED WRGB 4K 120hz
  • Cognitive Processor XR
  • XR OLED Contrast Pro e Triluminos Pro
  • Acoustic Surface Audio+
  • BRAVIA Core con modalità calibrata
  • Acoustic Center Sync
  • Telecomando premium
  • Microfoni hands-free integrati
  • Google TV
  • AirPlay
  • Auto HDR Tone Mapping e Auto Genre Picture Mode per Playstation 5

Sony A80K

(disponibile nei formati da 55, 65 e 77 pollici)

Sony A80KSony A80K

Entry level degli oled (si fa per dire) vanta comunque caratteristiche di alto livello e lo stesso super processore.

La base ha addirittura 3 modalità di montaggio, una con i piedini in prossimità dei lati, una con i piedini collocati verso il centro, e infine di nuovo con i piedini esterni, ma rialzati per lasciare spazio a una eventuale soundbar. Le caratteristiche prevedono:

  • pannello OLED WRGB 4K 120Hz
  • Cognitive Processor XR
  • XR OLED Contrast Pro e Triluminos Pro
  • Acoustic Surface Audio+
  • BRAVIA Core con modalità calibrata
  • Acoustic Center Sync
  • Nuovo telecomando in dotazione (non premium)
  • Google TV
  • AirPlay
  • Auto HDR Tone Mapping e Auto Genre Picture Mode per Playstation 5

Maggiori informazioni su prezzo e disponibilità non appena disponibili.




Articolo aggiornato al: 6 Gennaio 2022 | Redatto da: Pixeltv