Sony A8, A9: Oled TV del 2020

Al CES 2020, Sony ha annunciato la sua prima TV OLED da 48 pollici (modello A9) e le nuove TV 55 e 65 pollici (modello A8), tra le specifiche le funzioni X-Motion Clarity, Dolby Vision, Dolby Atmos, AirPlay 2 e sistema operativo Android TV.

Sony A8

Sony oled A8

Sony Oled A8

A8 è una TV con risoluzione 4K e supporto per tre formati HDR; HDR10, HLG e Dolby Vision, (evitando quindi HDR10+). Sarà disponibile nei formati da 55 pollici e 65 pollici.

Rispetto al modello AG8 del 2019, il nuovo A8 è dotato del processore X1 Ultimate, il top dei processori Sony, e in generale dell’intero panorama, con tutte le sue migliori e ottimizzazioni che è in grado di applicare all’immagine, quali: Object-based Super Resolution, Object-based HDR remaster, Super Bit Mapping 4K HDR, Pixel Contrast Booster e altre.

Sony Oled A8 di profilo

Sony Oled A8 di profilo

Pieno supporto a Apple AirPlay 2, HomeKit e Dolby Atmos, è inoltre dotato di due subwoofer e del sistema Acoustic Surface Audio che emette i suoni direttamente dal pannello OLED.

Sony A9

Sony Oled A9 si differenzia per il piedistallo tondo e il formato da 48 pollici

Sony Oled A9 si differenzia per il piedistallo tondo e il formato da 48 pollici

Il modello A9 è praticamente identico all’ A8, si distingue per il piedistallo e per le dimensioni dello schermo, per la prima volta Sony propone il formato Oled da 48 pollici, e visto che i pannelli li crea LG Display non ci sono dubbi che sia lo stesso pannello che monterà LG 48CX.

Il comunicato ufficiale per questi modelli recita:

“Con questa nuova gamma, Sony mira a offrire l’esperienza più coinvolgente sul mercato, con una qualità delle immagini leader del settore, un suono innovativo e un’esperienza utente fluida su schermi di grandi dimensioni”

In ogni caso vediamo nel dettaglio le funzionalità software proposte:

Ambient Optimization

Si tratta della tecnologia che ottimizza la riproduzione delle immagini e del suono in relazione alle caratteristiche ambientali, è una funzione che con nomi diversi un po tutti i modelli 2020 introducono.

A8 e A9 sono dotati di sensori in grado di gestire automaticamente la luminosità a seconda della luce presente nella stanza, lasciando l’utente libero di preoccuparsi se sta guardando la TV al buio completo  o alla luce del sole.

Anche sul versante audio verrà applicata una procedura simile, i sensori si occuperanno di analizzare la stanza, la distanza delle pareti, la presenza di oggetti, in modo non diverso da quello che fanno le calibrazioni iniziali di alcune soundbar.

X-Motion Clarity for OLED

Per la prima volta, i televisori OLED Sony sono dotati di “X-Motion Clarity for OLED“, progettato per rendere il movimento più chiaro senza sacrificare la luminosità, Sony ha comunicato più o meno formalmente che si tratta di un Black Frame Insertion in grado di lavorare a 120Hz (proprio come i nuovi modelli LG) .

Il sistema BFI a 120Hz progettato per l’oled di Sony promette anche un nuovo sistema di “ottimizzazione ambientale” che regola automaticamente la luminosità dell’immagine in base alla luce presente.

Entrambi i nuovi modelli OLED Sony sono TV Android e sono preinstallati con la versione  Android 9 (Pie). Ciò include Google Assistant e Chromecast integrati, non è chiaro se il colosso giapponese intende supportare Stadia (servizio di streaming per videogiochi di Google), dato che è anche produttore di Playstation.

Netflix Calibrated Mode

Come l’anno scorso, i televisori di fascia alta di Sony supporteranno Netflix Calibrated Mode e IMAX Enhanced. Mentre non è inizialmente supportata la modalità Filmmaker e non ci sono informazioni per i piani futuri.

La modalità calibrata di Netflix mira a raggiungere all’incirca lo stesso obiettivo della modalità Filmmaker, ma questa ovviamente funziona solo all’interno dell’app Netflix.

IMAX Enhanced

IMAX Enhanced è una certificazione (non un formato) per il contenuto IMAX e come tale non è disponibile una modalità di impostazione speciale. Il contenuto IMAX è disponibile tramite Privilege e Fandango Now negli Stati Uniti, Rakuten in Europa e Tsutaya in Giappone.

Poca attenzione al videogiocatore ?

Leggendo le specifiche rilasciate salta all’occhio come a differenza di produttori come Samsung ed LG che si affannano a rendere le proprie TV “le migliori per giocare”, Sony non sembra particolarmente interessata alla questione.

Per esempio A8 e A9 non avranno neanche quest’anno porte HDMI 2.1, una strana omissione se si considera che l’imminente PlayStation 5 di Sony utilizzerà proprio HDMI 2.1 per migliorare l’esperienza di gioco visiva, e di conseguenza niente supporto al VRR.

Sony A8 e A9 non supportano neanche la nuova modalità HGiG, (per uniformare l’HDR nel gaming), questo nonostante la divisione PlayStation di Sony sia un membro fondatore del consorzio HGiG.

Video promozionale

I dettagli dei prezzi e la disponibilità saranno annunciati in seguito.




7 Gennaio 2020 | Articolo redatto da: Pixeltv