Samsung TU8070: Recensione

TU8070 appartiene alla linea Crystal Led di Samsung, in questa categoria di LCD entry level con pannello VA vanta un prezzo contenuto e una buona qualità visiva, inferiore solo al modello TU8500 (recensione) che sostanzialmente differisce quasi esclusivamente nell’utilizzo del sistema dual LED come vedremo in seguito.

La TV è disponibile nei formati:

  • UE43TU8070UXZT (43 pollici)
  • UE50TU8070UXZT (50 pollici)
  • UE55TU8070UXZT (55 pollici)
  • UE65TU8070UXZT (65 pollici)
  • UE75TU8070UXZT (75 pollici)

Design

samsung TU8070

Per quanto riguarda il formato è ormai praticamente identico a Q60T, ma anche a tantissimi altri modelli dello scorso anno, la parte frontale presenta dei bordi di 9 mm in colorazione nera, nella parta bassa svetta in rilievo il logo del produttore, e a sostenere la TV troviamo 2 piedini a V che si incastrano nel telaio senza dover avvitare una singola vite.

Il retro della TV è sempre in colorazione nera, ha la solita texture a puntini interrotta solo dal sistema VESA 200×200 e dall’incavo contenente tutti gli ingressi.

samsung TU8070 da sopra

L’assemblaggio sembra buono, per quanto riguarda i materiali si parla di un prodotto completamente in plastica, non è certo premium al tatto, ma non sembra soggetto a deformazioni o scollamenti, del resto è un design testato su così tanti modelli che difficilmente potranno presentarsi problemi.

Qualità visiva

Samsung TU8070 monta in tutti i formati un pannello LCD VA con retroilluminazione Edge LED (posti solo in basso), questo gli garantisce un rapporto di contrasto decisamente alto di 6550:1, non è presente nessun tipo di local dimming, ma visti i risultati in questa fascia di prezzo non se ne sente il bisogno.

I neri sono quindi buoni e ben profondi, rendendo la visione al buio sicuramente piacevole, anche quando è presente un elemento bianco su fondo nero non si notano particolari aloni luminosi e difetti, e questa non è una cosa da poco.

TU8070 ha degli ottimi neri

TU8070 ha degli ottimi neri

Non va altrettanto bene la luminosità massima, che con i contenuti HDR si assesta sulla media dei 300 nits, un valore che tiene anche a schermo intero bianco, il software abbassa questo valore di proposito solo con le piccolissime zone al fine di limitare l’inquinamento luminoso, per esempio nella riproduzione di un cielo stellato.

Pur essendo più luminoso del modello tu7190, 300 nits rappresentano una luminosità medio/bassa, (magari anche buona in questa fascia di prezzo) ma non ideale a riprodurre nel migliore dei modi i contenuti HDR.

L’uniformità grigia è nella media, probabilmente superiore a quanto farebbe un pannello IPS di pari categoria, la parte esterna a sinistra e a destra è visivamente più scura, è c’è anche una discreta quantità di “effetto schermo sporco” DSE, che comunque solo un’occhio molto allenato può percepire durante la visione di contenuti reali. Molto meglio l’uniformità nelle schermate scure, che ovviamente diventa perfetta nelle schermate completamente nere dato che spegne i LED.

l'uniformità del pannello

l’uniformità del pannello

L’angolo di visione è scadente come per tutti i pannelli VA, TU8070 non ha particolari trattamenti per migliorare questo aspetto, e a dire il vero (a parte i top di gamma) non è che questi filtri abbiano mai migliorato significativamente l’angolo di visione… in sostanza regge senza alterazioni solo fino a 35° di inclinazione, ma questo non dovrebbe essere un problema per chi ha una postazione frontale alla TV.

Lo schermo ha una finitura semi-lucida che attenua i riflessi nella media, posizionare la TV in ambiente luminoso riduce sicuramente la qualità di visione, ma questo accade più per via della luminosità non eccelsa che a causa dei riflessi.

Colore

La calibrazione nativa è adeguata al prodotto, ma non eccellente, è presente qualche dominante nelle sfumature di grigio, e in genere le zone scure tendono a far sparire alcuni dettagli, con una calibrazione specifica su misura si possono ottenere risultati molto migliori, ma il prodotto non è certo destinato al tipo di pubblico disposto a investire sull’intervento di un tecnico.

Come già riportato TU8070 non è dotato della tecnologia dual LED inserita da Samsung nei modelli superiori, la sua assenza immagino non sia cosi significativa, ma in parte si riflette su una gamma colore un pò limitata (DCI P3 xy 75%) cosi come il volume colore stesso. Con l’HDR la soluzione migliore è attivare il contrasto dinamico su “alto”, aiuta ad avere un’immagine più piacevole e luminosa, (ricordo che come tutti i Samsung supporta solo la versione dinamica HDR10+).

pixel

Il display ha una profondità colore a 8bit + FRC, e la gestione delle sfumature è leggermente sotto la media (anche in questa fascia di prezzo), infatti è presente un discreto banding eliminabile con l’attivazione del filtro “riduzione rumore”, ma a prezzo di perdere qualche dettaglio.

Gestione movimento

Il pannello in tutti i formati lavora a 60Hz, ha un tempo di risposta di 5ms e non presenta particolari problemi nella gestione dei contenuti in movimento. Come tutti gli LCD crea un “normale” leggero effetto sfocatura dietro gli elementi più veloci, a volte con le sorgenti a basso framerate questo aiuta anche a non percepire “micro-scatti”, ma la gestione per esempio dei contenuti sportivi quali dirette è assolutamente nella media.

L’interpolazione di movimento lavora bene senza creare particolari artefatti, ovviamente funziona meglio con i contenuti più recenti, e al tempo stesso il Setting è molto personalizzabile a seconda dei gusti.

C’è anche la funzione LED Clear Motion (modalità BIF) che rende più nitide le sequenze in movimento tramite l’inserimento alternato di un frame nero, ma i 60 Hz del pannello limitano il suo utilizzo in quanto scurisce troppo la scena e mostra qualche incertezza e frame duplicato, pertanto si consiglia di lasciarlo disattivo.

Input lag e videogiochi

In questo aspetto la tv nella sua semplicità raggiunge alti livelli, ovvero videogiocando in modalità gioco, 4K con HDR attivo si ha input lag di 10 ms, un valore eccellente in qualsiasi fascia di prezzo.

Naturalmente la differenza tra questo modello e i modelli più costosi sempre di Samsung (anche a partire dal Q80T) è l’implementazione del Variable Refresh Rate assente in questo modello che infatti non può vantare una porta certificata hdmi 2.1, nonostante ne importi ben due funzioni; ALLM e eARCH

ALLM (modalità bassa latenza automatica) attiva automaticamente la modalità di gioco quando la TV rileva un gioco attivo da una console compatibile come Xbox One o le future Ps5 / Serie X, per utilizzarlo basta abilitare Game Mode Auto e CEC nell’apposito menù.

smart TV

La TV è dotata dell’ottimo sistema Tizen 2020, che come sempre descritto è a seconda dei gusti uno dei 2 migliori os sul mercato, la quantità di App nello store è sconfinata, e quelle di sistema sono molto ben ottimizzate e scattanti.

In generale Tizen OS gira bene sul processore quad-core in dotazione, si ipotizza sia sempre la stessa CPU di altri modelli 2020 più costosi come il TU8500 o persino il Q60T, in ogni caso le app si aprono velocemente e l’utilizzo è fluido e piacevole.

samsung ambient mode

Le moderne funzionalità prevedono l’Ambient Mode che trasforma la tv in un elegante parte dell’arredo e la domotica compatibile con Alexa, Google Assistant e Apple HomeKit.

Samsung one remote control

Il telecomando in dotazione è sempre One Remote Control, molto basilare, dotato di pochi tasti chiave ma estremamente funzionale e con microfono integrato per i comandi vocali di Bixby.

Audio

Il sistema audio è affidato a due semplici altoparlanti da 10w, una dotazione standard adatta quindi a piccole stanze e volumi non eccessivi.

Nonostante la componentistica basilare i dialoghi sono puliti e ben comprensibili, a discapito dei bassi appena accennati.

Il Passthrough audio prevede il supporto al Dolby Atmos, mentre è assente come sempre il supporto al codec DTS.

Meglio TU8070, TU8500, Q60T o Q70T ?

Tra i seguenti prodotti Samsung TU8070 è il più economico, l’unico a non avere il dual LED, è molto provabile che questa assenza si ripercuote sulla gamma colore più limitata e sul banding più accentuato, alla luce di questo un utente con un occhio più sensibile preferirà il modello TU8500 per la sua migliore resa cromatica, ma questo dipende sempre dalle offerte dei due prodotti e da quanto è il costo aggiuntivo.

Q60T essendo un Qled è un’ulteriore passo in avanti sia sulla luminosità che sulla resa visiva, ma ha un prezzo ulteriormente più alto.

Infine Q70T è praticamente identico al precedente, ma con il supporto al VRR destinato alle console nextgen.

Offerta Amazon

Offerta
Samsung TV UE43TU8070UXZT Smart TV 43" Serie TU8070, Crystal UHD 4K, Wi-Fi, 2020, Nero
  • Crystal display: l'esperienza di visione è ancora più immersiva, colori...
  • Processore crystal 4K: il processore che trasforma tutto ciò che guardi...
  • Hdr: dettagli ultradefiniti e sfumature da non perdere, grazie alla...
Offerta
Samsung TV UE55TU8070UXZT Smart TV 55" Serie TU8070, Crystal UHD 4K, Wi-Fi, 2020, Nero
  • Crystal display: l'esperienza di visione è ancora più immersiva, colori...
  • Processore crystal 4K: il processore che trasforma tutto ciò che guardi...
  • Hdr: dettagli ultradefiniti e sfumature da non perdere, grazie alla...
condividi su facebook
condividi su twitter
condivisi su whatsapp

Voto Totale

81%
TU8070 è un prodotto entry level di buona fattura, si adatta bene a ogni tipo di utilizzo, ma rende bene sopratutto nella visione al buio e nell'utilizzo per giocare. Il suo rapporto qualità prezzo è abbastanza alto, e c'è l'impressione che possa aumentare ancora nel corso dell'anno. Presenta qualche difetto nella riproduzione dei colori e nel banding, sono difetti che la maggior parte degli utenti in questa fascia di prezzo non nota, a differenza dell'ottimo impatto del contrasto che è una cosa molto più evidente, solo se avete un'occhio particolarmente raffinato nel distinguere cromie e sfumature potreste optare per un modello superiore.

Design:
85%
Luminosità:
67%
Contrasto:
86%
Uniformità:
72%
Colore:
66%
Angolo di visione:
66%
Immagini in movimento:
77%
Input-Lag e Videogiochi:
80%
Smart-TV:
85%
Audio:
68%
Rapporto qualità/prezzo:
90%
rapporto di contrasto elevato
buona qualità dei neri
ottimo input lag
gamma colore un po limitata
è presente un discreto banding

Specifiche e Misurazioni

  • Tipologia di pannello:
lcd va
  • Retro illiminazione:
edge led basso
  • Local dimming:
non è presente il local dimming
  • Risoluzione: 4K
  • Formati disponibili: 43", 50", 55", 65", 75"
  • Contrasto: 6550:1
  • Luminosità HDR(contesto reale): 300 nits
  • HDR supportato: HDR10, HDR10+, HLG
  • Tempo di risposta: 5 ms
  • Input Lag (4k HDR mod.game): 10 ms
  • Pannello: 8 bit + FRC - 60Hz
  • HDMI supportato: Hdmi 2.0
  • Variable Refresh Rate: No
  • Auto Low Latency Mode (ALLM): Si
  • Audio Passthrough: ARC, eARC, Dolby Atmos su ARC, 5.1 Dolby Digital su ARC, 5.1 Dolby Digital su Ottica
  • Gamma colore DCI P3 xy: 75 %
  • Gamma colore Rec 2020 xy: 56%
  • Volume colore DCI P3: 70,5%
  • Volume colore Rec 2020: 50,5%
12 Agosto 2020 | Articolo redatto da: Pixeltv