TV per PS5 e Xbox

Playstation 5 e Xbox Serie X hanno specifiche funzioni gaming, vediamo quindi le migliori TV per ps5 / Xbox / PC divise per fascia di prezzo valutate su: Input Lag, Tempo di RispostaHDR, Hdmi 2.1120Hz / VRR, non è una banale lista che puoi trovare online ma una comparazione di dati oggettivi sempre aggiornata con i nuovi prodotti.

Migliori TV per PS5 e Xbox

L’attuale classifica delle migliori TV per PS5 / Xbox / PC è ovviamente legata al proprio utilizzo / budget:

  1. LG G3 – Migliore per uso estremo (Oled fascia TOP)
  2. Sony A95L – Migliore calibrazione (Oled fascia TOP)
  3. Samsung S90C – Miglior rapporto qualità/prezzo (Oled fascia alta)
  4. LG C3 – Il più versatile e diffuso (Oled fascia alta)
  5. Samsung QN90C – Il più visibile di giorno (Mini-Led fascia alta)
  6. Sony X85L – Il 120hz con local dimming (Triluminos VA fascia media)
  7. Samsung Q70C – Il 120hz più economico (QLED VA fascia medio/bassa)
  8. TCL T8A / C739 – il 144hz economico (QLED VA fascia medio/bassa)
  9. Samsung CU7190 – Gaming a 60hz (LED VA fascia bassa)

Caratteristiche delle TV da gaming:

TV per Ps5 e Xbox

La selezione di TV sopraelencata non è la classica lista che puoi trovare in rete, arriva da parametri di scelta che vedono risoluzione, input lag, tempo di risposta, resa HDR, VRR e 120Hz, ecc.. non sono stati presi in considerazione pannelli IPS in quanto ritengo che nel gaming sia più importante avere un migliore HDR rispetto a un maggiore angolo di visione.

Le caratteristiche per il gaming non escludono affatto la qualità per utilizzo cinematografico, la lista infatti vede prodotti molto diffusi e collaudati per ogni utilizzo, ma per chiarire i criteri di scelta sono:

Risoluzione 4K: ormai è lo standard

La prima caratteristica delle attuali console Sony e Microsoft è l’utilizzo predominante della risoluzione 4K, infatti con l’attuale generazione di console e PC il 4K è lo standard, nonostante questo ci saranno sempre giochi che gireranno a risoluzioni native inferiori poi upscalate dalla console, ma si può parlare lo stesso di ottimo sfruttamento delle tv 4K, pertanto in questo articolo non verranno prese in considerazione le TV 8K.

Nintendo Switch genera invece un segnale 1080p, in questo caso entra in gioco l’upscaler della TV, oggi praticamente tutte le TV effettuano buone operazioni di upscale dal 1080p, compresi quelli selezionati.

Chiaramente se usate la stessa distanza di visione delle fonti 4K vedrete un’ovvia sfocatura o mancanza di dettaglio, ma è comunque un compromesso accettabile, almeno fino all’arrivo della prossima console Nintendo.

Per chi ama il retrogaming e/o giocare con emulatori la situazione è più complessa, le console a 8 / 16 / 32 / 64 bit si vedono al meglio solo sulle vecchie tv crt per il quale sono state concepite, tuttavia per quanto riguarda gli emulatori un buon filtro scanline rende molto piacevole anche un gioco 16 bit su un 77 pollici.

Input Lag

Il valore di input lag e la sua classificazione
Il valore di input lag e la sua classificazione

E’ il tempo misurato in millisecondi tra il ricevimento del comando e la sua visualizzazione a schermo.

Ipotizzando di dover colpire un bersaglio mobile in uno shooter, dal momento in cui inviamo il comando per sparare tramite joypad (o mouse) a quando effettivamente a schermo l’arma spara passa una piccola porzione di tempo.

Nello specifico:

  1. Pressione del tasto invia segnale alla console/PC
  2. Il processore della console/PC e il software elaborano il comando generando i fotogrammi con l’azione in questione
  3. I fotogrammi vengono inviati tramite il cavo HDMI
  4. La tv riceve i dati e si occupa di riprodurre i fotogrammi nel minor tempo possibile

Per quanto riguarda il punto 1. 2. 3. le attuali Ps5 e Serie X promettono una maggiore velocità nell’eseguire i comandi anche grazie a un framerate più alto, ma in questo caso la TV non ha ruolo.

L’input lag della TV riguarda infatti solo il punto 4 che però è anche il più importante, ovvero la velocità nella riproduzione dei fotogrammi appena ricevuti, più il valore è basso e più l’azione a schermo è immediata e reattiva, ma anche vantaggiosa nei giochi competitivi dove un minimo ritardo può fare la differenza.

Street Fighter 6 su LG C3
Nei picchiaduro come Street Fighter 6 l’input lag è fondamentale, in questo caso in esecuzione su LG C3 vanta solo 6ms

Negli ultimi anni molti produttori stanno dedicando tanta importanza a questo aspetto, e oggi i risultati sono ottimi. Infatti anche in prodotti relativamente economici abbiamo un valore al di sotto dei 15ms, inutile dire che in questa “selezione” non vengono presi in considerazione modelli con alto input-lag.

Tempo di risposta

Si tratta del tempo necessario ai pixel per variare il loro stato di colore, più questo avviene velocemente più la riproduzione del movimento attraverso i fotogrammi appare nitida. Un pannello con un alto tempo di risposta genera sfocature in movimento, mi riferisco al classico effetto scia presente nei vecchi LCD in grado anche di generare un discreto affaticamento visivo dopo ore di utilizzo.

Oggi un buon valore per il tempo di risposta è di circa 4/5 ms che ormai quasi tutti gli LCD recenti (quindi anche Qled / Mini-led e simili) hanno, tuttavia solo gli Oled possono permettersi valori molto più bassi con una media di 0,2 ms.

HDR nel gaming e HGiG

L’HDR è arrivato nel gaming nel 2016, ma oggi l’implementazione è più presente e ottimizzata, per gestirla al meglio è stato anche fondato un marchio di nome HGiG, è uno standard creato al fine di evitare che ogni sviluppatore agisca con propri parametri, ma anche un modo per “auto-configurare” le TV con il Tone mapping più adatto, evitando all’utente regolazioni personalizzate a seconda del gioco.

Resident evil 4 per Xbox con DOLBY VISION e VRR attivi su LG G3.
Resident evil 4 su Xbox con DOLBY VISION e VRR attivi su LG G3. Punti di luce cosi forti su un’oled non si erano mai visti

In questi anni ci sono sviluppatori che hanno implementato bene l’HDR, altri lo hanno implementato male, e altri ancora hanno persino finto di implementarlo… HGiG si propone come una garanzia, nel gruppo fondatore sono presenti anche produttori hardware quali Sony e Microsoft, bisogna però sottolineare che attualmente non è ancora ben sfruttato.

Una menzione particolare a Xbox Serie X dove è arrivata l’implementazione nel gaming di Dolby Vision, ma per maggiori info su questo aspetto ti rimando all’articolo più specifico Videogame HDR.

Variable Refresh Rate e 120 / 144 Hz

Le TV oggi lavorano a 60hz o 120Hz, di recente sono arrivati anche i primi modelli a 144Hz… ovviamente più il numero è alto meglio è, ma per goderne appieno servono giochi che possono raggiungere alti framerate e non saranno molti su console … , si tratta per lo più di comparti multiplayer o titoli in retro-compatibilità gli unici che potranno spingesti fino ai 120fps. Almeno fino al prossimo aggiornamento o le future mid-gen… Per i PC invece come sempre dipende dall’hardware, e si può arrivare anche al 4K / 144fps.

Questi sono alcuni dispositivi, tra cui le console e relativi Hz a cui possono lavorare:

SorgenteHertz (Hz)
Playstation 4/4 proda 24 a 60 Hz
Xbox One / S / Xda 24 a 120 Hz
Playstation 5fino a 120Hz
Xbox Serie X / Sfino a 120Hz
Lettori Blu-rayda 24 a 60 Hz
PCfino a 240 Hz
Chromecast60 Hz
Apple TVda 24 a 60 Hz

Il Variable Refresh Rate (VRR) è una funzione HDMI 2.1 dedicata al gaming, si occupa di sincronizzare i frame generati dalla TV con quelli creati dalla console/PC, vale a dire che se la console genera in quel momento 40fps la TV in quell’istante lavora a 40Hz.

Questo porta vantaggi nel movimento ed elimina difetti di sincronizzazione e tearing, il VRR viene implementato su PC tramite i protocolli Freesync (schede AMD) e G-sync (schede Nvidia), le console invece si poggiano sul protocollo HDMI VRR. Su PS5 è arrivato con aggiornamento firmware da Maggio 22. Per maggiori info sull’argomento (vedi Variable Refresh Rate) e anche HDMI 2.1

TV da Gaming a confronto:

LG G3Sony A95LSamsung S90C/S94CLG C3Samsung QN94C/QN90CSony X85LSamsung Q70CTCL T8ASamsung CU7190
Contrastoinfinitoinfinitoinfinitoinfinito70000:110200:16200:14900:16400:1
Picco luminoso HDR gaming1500 nits1400 nits1050 nits810 nits2000 nits730 nits470 nits380 nits270 nits
Input lag 4k 60hz10 ms13 ms11 ms10 ms11 ms15 ms11 ms14 ms10 ms
Input lag 4k 120hz6 ms6 ms6 ms6 ms6 ms7 ms7 ms10 ms/
Tempo di risp.0,2 ms0,3 ms0,3 ms0,2 ms3 ms5 ms6,5 ms5 ms6 ms
Hz120hz120hz144hz120hz120hz120hz120hz144hz60hz
VRR hdmi4K 120hz4K 120hz4K 144hz4K 120hz4K 120hz4K 120hz4K 120hz4K 144hzno
Freesyncsi certificatosisisi certificatosisisisino
G-syncsi certificatosisisi certificatosisisisino
porte Hdmi 2.14 (48gbps)2 (48gbps)4 (48gbps)4 (48gbps)4 (48gbps)2 (48gbps)4 (48gbps)2 (48gbps)no
HGiGsinonosinonosisisi
ALLMsisisisisisisisisi
interfaccia gamingsisisisisisisisino
Dolby Vision nel gamingsinonosinonononono

Di seguito breve descrizione per i modelli attualmente selezionati:

LG G3: Migliore per uso estremo

Oled fascia TOP (disponibile nei formati 55″, 65″, 77″, 83″)

Si tratta di un Oled MLA ovvero il nuovo sistema arricchito da microlenti, il suo picco luminoso supera agevolmente i 1500 nits che contrapposti ai neri assoluti lo posizionano al vertice nell’uso del gaming HDR tra le TV per Ps5 e Xbox, ha una frequenza di aggiornamento fino a 120 Hz, un tempo di risposta istantaneo che si traduce in nessuna sfocatura nel movimento, e infine un input lag di 6 ms tra “Boost mode” e 120hz a seconda della sorgente.

LG ha un’esperienza per il gaming al vertice ormai da anni, vale a dire che tutte le nuove funzioni sono supportare, il Variable Refresh Rate è certificato FreeSync e G-SYNC, le porte HDMI 2.1 sono 4 a piena banda di 48gbps.

La linea di oled LG (a partire dal lontano 2020) è ancora l’unica a supportare il Dolby Vision nel gaming (attivo insieme ai 120hz e VRR), un fattore che per esempio su Xbox Serie X lo rende impareggiabile.

LG G3 ha una forma nota come Gallery Design, vale a dire che ha uno spessore massimo ridotto e viene venduto con la struttura per il montaggio a filo del muro (tipo quadro), se vuoi usarlo su un mobile puoi comprare lo stand ufficiale o uno dei tanti compatibili con il sistema VESA.

Forse questo fattore dello stand per poggiarlo sul mobile assente potrebbe scoraggiare una certa utenza, ma bisogna anche considerare che grazie alla lastra di dissipazione di cui è dotato tiene le temperature molto basse, fattore che lo porta a essere l’unico oled garantito ben 5 anni sul pannello, una caratteristica che rassicura qualsiasi gamer incallito che intende farne un uso intenso. Più info sulla recensione di LG G3 e TV disponibile al prezzo di:

Offerta
LG OLED evo 55”, Smart TV 4K, OLED55G36LA, Serie G3 2023, Design One Wall, Processore α9 Gen6, Brightness Booster Max, Dolby Vision, Wi-Fi 6, 4 HDMI 2.1 @48Gbps, VRR, ThinQ AI, webOS 23
  • TV 55 POLLICI LG OLED evo CON PIXEL AUTO-ILLUMINANTI: il meglio che tu…
  • TECNOLOGIA BRIGHTNESS BOOSTER MAX: l’OLED LG più brillante di sempre, con…
  • PROCESSORE α9 GEN6 CON AI: l’innovativo processore sviluppato da LG che ti…

Sony A95L: Migliore calibrazione

Oled fascia TOP (Disponibile nei formati 55″, 65″, 77″)

Sony A95L merita pienamente di stare in questa lista, parliamo di una TV di fascia alta talmente riuscita che il produttore non la sostituirà nel 2024 ! continuerà a rappresentare il top di gamma del produttore giapponese ! La sua caratteristica principale è l’utilizzo del pannello QD Oled di seconda generazione (fornito da Samsung) integrato con processori Sony, vanta una luminosità elevatissima intorno ai 1400 nits di picco, con la copertura colore e la luminanza tipica dei QD-Oled.

In altre parole scene di esplosioni, fulmini, fiamme e ambienti con tinte surreali nel gaming sono molto più diffusi che nel cinema, e la tecnologia del pannello è in grado di riprodurre questi colori estremi in modo mai visto prima.

Ovviamente le funzionalità gaming ci sono tutte, altrimenti non sarebbe in questa lista, quindi 4K / 120hz e VRR supportato in tutte le sue varianti. Il Dolby Vision non è presente nel gaming, ma del resto è solo Xbox ad avere quella funzione, ottimo invece il sistema operativo che ha finalmente incluso un’interfaccia gaming specifica.

A95L appartiene al brand “Perfect for PlayStation 5”, che ha introdotto in particolare l’HDR Tone Mapping, funzione che applica l’elaborazione tone mapping nelle impostazioni iniziali di PS5 con auto-regolazione in base al modello di TV, in altre parole si assicura di impostare il segnale in modo da sfruttare al meglio la luminosità massima del pannello, senza rischiare di “perdere” i toni troppo luminosi o troppo scuri.

Il risultato non è molto diverso dalla calibrazione manuale chiesta all’inizio dei giochi, tuttavia la calibrazione nativa del pannello è di altissimo livello e si integra perfettamente anche nel gaming con la capacità di riprodurre quando serve immagini bilanciate e naturali per esempio nei volti dei personaggi o negli ambienti più realistici.

Rimane tra i lati negativi la limitazione delle porte HDMI 2.1 che sono solamente 2 su 4 (e tra quelle 2 una è quella eARC per eventuale soundbar)… al tutto bisogna anche aggiungere il prezzo decisamente alto rispetto agli altri modelli, un fattore che per il gaming pesa non poco.

In conclusione può essere la scelta ideale se oltre al gaming avete un forte utilizzo cinematografico dove in particolare Sony ha un upscale dei vecchi contenuti che offre qualcosa in più rispetto alla concorrenza. Lo trovi a:

Offerta
Sony BRAVIA XR | XR-55A95L | OLED | 4K Ultra HD | High Dynamic Range (HDR) | Smart TV (Google TV), Modello 2023
  • Il nostro TV di punta – ora più luminoso che mai. Questo è il BRAVIA OLED…
  • Impostazione predefinita rispetto all’impostazione più efficiente dal…
  • Il nostro nuovo e migliorato pannello QD-OLED porta l’OLED in un mondo…

Samsung S90C / S94C: Miglior rapporto qualità/prezzo

Oled fascia alta (disponibile nei formati 55″, 65″, 77″)

S90C o S94C (varia solo il colore stand) utilizza un pannello QD-Oled di seconda generazione, in questa seconda incarnazione raggiunge un picco di 1050 nits , ma il punto forte è la saturazione / luminanza dei colori, infatti al pari del Sony A95L ha i colori più accesi di sempre, tinte che raramente sono usate nel cinema, ma molto più presenti nel gaming.

Samsung ripone molta attenzione al gaming, per cominciare ci sono ben 4 porte HDMI in versione 2.1, presente l’apposita gamebar di sistema con tutte le funzioni raggruppate, supporta il VRR e ha un’ input lag che a 120hz o 144hz e di 6ms.

Buona la funzione Game Motion Plus che effettua una leggera interpolazione per rendere più fluidi i videogiochi sotto i 60fps, l’input lag ovviamente aumenta a 25ms, ma è un valore accettabile in titoli single player o non competiti.

Da segnalare che la TV non gestisce Dolby Vision nel gaming (nemmeno nel cinema per essere precisi), ma è una lunga battaglia Samsung legata a brevetti e riguarda ogni suo prodotto.

C’è invece la curiosa possibilità di gestire un frame rate di 144hz destinato al mondo PC, anche se con colore limitato a 8bit, in futuro quasi tutte le tv di fascia alta passeranno a supportare i 144hz, un plauso a Samsung che lo ha già fatto.

La finitura del pannello in ambiente luminoso attenua molto i riflessi, decisamente più di quanto avviene rispetto ai prodotti della concorrenza, ma di contro tende a schiarire leggermente i neri, ovviamente i pixel sono spenti e al buio il nero è assoluto, ma in ambiente luminoso l’effetto non è perfetto.

Nel complesso S90C è una TV per ps5 / Xbox / PC eccellente, e c’è anche da segnalare che Samsung è l’unica che ha già implementato tutte le forme di gaming in streaming (compreso Xbox Game Pass).

Tuttavia a stupire più di tutto è il prezzo concorrenziale ulteriormente ribassato da offerte varie, secondo me viste le specifiche e il resto al momento nel gaming è la tv con il miglior rapporto qualità prezzo, puoi leggere la recensione di S90C / S94C o acquistarla a partire da:

Samsung TV QE55S94CATXZT OLED 4K, Smart TV 55″ Processore Neural Quantum 4K, Dolby Atmos e OTS Lite, Laser Slim Design, Integrato con Bixby e Alexa compatibile con Google Assistant, Carbon Silver 2023
  • Smart tv 55 pollici, TV OLED con risoluzione 4K, Processore Neural Quantum…
  • Quantum HDR OLED: Sfumature cromatiche imperdibili con colori accesi e neri…
  • Dolby Atmos: speaker su 4 lati e sul retro del televisore per…

Nota. Se i tuoi dispositivi da gioco sono così tanti che ti serve attaccare e staccare spesso i cavi HDMI potresti optare per la variante S95C, si tratta dello stesso oled ma in versione top di gamma con un picco luminoso ancora maggiore… ma sopratutto invece di avere gli ingressi HDMI sul retro dispone di One Connect box, ovvero l’elettronica e le connessioni sono in uno “scatolotto” esterno separato dal display.

In altre parole il pannello rimane privo di qualsiasi connessione a eccezione di un singolo cavo che lo connette al box, puoi posizionarlo sul retro dello stand, oppure se la tv è a muro lo puoi tenere comodo e accessibile sul mobiletto… sarà li che andrai a connettere i cavi HDMI, l’antenna, supporti usb e persino l’alimentazione. In ambito gaming se hai vecchie console da attaccare e staccare questa soluzione è vincente. Lo trovi spesso in offerta a:

LG C3: Il più versatile e diffuso

Oled fascia alta (disponibile nei formati 42″, 48″ 55″, 65″, 77″, 83″)

Come puoi vedere già dai formati disponibili c’è ampia scelta, un pannello Oled WRGB EVO poggiato su stand classico. Tra i fattori degni di nota mantiene lo stesso processore video alpha 9 Gen6 di fascia alta del modello G3, ovviamente vanta neri assoluti e la sola differenza dal precedente è che scende la luminosità massima che riporta picchi di 810 nits , i due formati più piccoli 42 e 48 pollici sono leggermente meno luminosi e hanno uno stand a due piedini più adatto a stare su una scrivania per uso monitor.

Anche qui pannello a 120 Hz, tempo di risposta istantaneo, nessuna sfocatura nel movimento, e un input lag di 6 ms. Come avrai capito il software e il processore sono identici al modello di fascia TOP (G3), ed è in grado di gestire il Variable Refresh Rate in modalità FreeSync e G-SYNC, certificato fino a un massimo di 4K a 120fps.

LG C3 ha ben 4 porte HDMI 2.1 con banda passante di 48gbps e anche lui supporta pienamente il Dolby Vision abbinato ai 120hz e al VRR. Il modello C3 ma in generale la serie C da molti anni si candida a essere il TV per PS5 / xbox / PC più diffuso. Per maggiori info recensione di LG C3 e TV in vendita al prezzo di:

Offerta
LG OLED evo 55”, Smart TV 4K, OLED55C34LA, Serie C3 2023, Processore α9 Gen6, Brightness Booster, OLED Dynamic Tone Mapping Pro, Dolby Vision, 4 HDMI 2.1 @48Gbps, VRR, Alexa, ThinQ AI, webOS 23
  • TV 55 POLLICI LG OLED evo CON PIXEL AUTO-ILLUMINANTI: l’evoluzione della…
  • TECNOLOGIA BRIGHTNESS BOOSTER: immagini fino al 20% più luminose rispetto…
  • PROCESSORE α9 GEN6 CON AI: l’innovativo processore sviluppato da LG che ti…

Samsung QN90C: Il più visibile di giorno

Mini-Led fascia alta (disponibile nei formati 43″, 50″, 55″, 65″, 75″, 85″)

Se videogiochi in una stanza molto illuminata e piena di riflessi la luminosità della TV è un’elemento importante, in questo caso il Mini-LED Samsung QN94C (o la sua variante QN90C) rappresentano la TV per Ps5 e xbox ideale, un Neo Qled top di gamma con pannello di tipo VA.

Con i suoi oltre 2000 nits (ben 800 nits su schermata totalmente bianca) segna un record nel panorama posizionandosi in questo aspetto al vertice dove nessun oled arriva. Ovviamente ha un complesso sistema di local dimming (spegnimento selettivo dei mini-led) che vede diverse centinaia di zone indipendenti, quindi anche al buio pur non raggiungendo la perfezione del sistema oled offre una buona visione lasciando vedere solo raramente aloni luminosi.

Come gli altri tv Samsung ha un’ottimo input-lag di 6ms (a 120hz), supporta il VRR (Freesync e G-sync) e trova appunto grande vantaggio dal suo esagerato picco luminoso che vi permette di avere un’ottima resa praticamente anche sotto il sole.

La resa luminosa è un vantaggio anche nel gaming HDR. I quantum dot uniti all’esagerata luminanza delle luci consentono una visualizzazione impressionante di tinte sature come esplosioni, fulmini ed effetti simili.

Da segnalare la funzione Game Motion Plus che applica una leggera interpolazione per rendere più fluida la scena, molto interessante nei videogiochi sotto i 60fps, il prezzo da pagare per questo “plus” è un’ input lag di 25ms un valore comunque accettabile nei giochi single player e non competiti.

Anche in questo caso come nei recenti prodotti Samsung c’è l’ottimo menu gamebar apposito con tutte le spunte per le funzioni, su Tizen OS c’è il supporto software ai servizi di gaming via streaming (compreso Xbox game pass). Puoi leggere la recensione del vecchio modello QN94 (quasi identico) o vedere il prezzo di quello in commercio:

Offerta
Samsung TV Neo QLED QE55QN90CATXZT, Smart TV 55″ Serie QN90C, Neo QLED 4K UHD ,Dolby Atmos, Alexa e Google Assistant integrati, Carbon Silver, 2023, DVB-T2
  • Ammira ogni più piccolo dettaglio, sie nelle scene più buie che in quelle…
  • Il processore Neural Quantum 4K, processore potente per godere di tutto il…
  • Guarda i tuoi contenuti preferiti con meno distrazioni grazie alla…

Sony X85L: Il 120hz con local dimming

Triluminos VA fascia media (disponibile nei formati 55″, 65″, 75″)

Scendendo di prezzo passiamo ai classici LED, in questo caso X85L rappresenta un prodotto di fascia media però sempre con funzionalità gaming di hdmi 2.1

Ho appunto selezionato una TV a 120hz con un pannello VA in tutti i formati, quindi un limitato angolo di visione ma buoni neri e contrasto da 10200:1 , fattori che per i videogiochi HDR sono importanti.

La luminosità è di 730 nits, c’è anche una timida forma di local dimming con poche zone indipendenti, ma con un’elettronica che maschera bene la cosa.

La TV lavora a 120hz, diciamo pure che è l’entry level di Sony per i 120hz e quindi arriva a sfruttare il refresh rate di PS5 e Xbox Serie X, supporta la funzione VRR e ha 2 porte HDMI 2.1

L’input lag è di 7 ms a 120Hz (15 ms a 60hz), la parte smart è dotata di Google TV che è stata arricchita anche con apposita Gamebar, in fondo c’è tutto per sfruttare PS5, il compromesso prezzo / prestazioni non è il massimo, almeno non nel 55 pollici, migliora salendo nel formato.

Possiamo comunque definire questo modello tra le migliori tv per ps5 / Xbox economiche in quanto soddisfa i requisiti hdmi 2.1 su 2 delle 4 porte. Attenzione a non confonderti con il modello X80 che è diverso in quanto IPS a 60hz.

Puoi leggere la recensione di X85L o vedere il prezzo dei vari formati:

Offerta
Sony BRAVIA KD-55X85L, Full Array LED, 4K HDR, Google TV, ECO PACK, BRAVIA CORE, Seamless Edge Design, Modello 2023
  • Porta lo stadio nel tuo salotto; con il nostro display Full Array LED che…
  • Dolby Atmos offrendo a ogni sport che guardi e ogni commento che ascolti il…
  • Moderno e minimalista per adattarsi a qualsiasi arredamento e con una…

Samsung Q70C: Il 120hz più economico

QLED VA fascia medio/bassa (disponibile nei formati 55″, 65″, 75″)

Questo modello è un Qled con pannello VA, merita di stare nella lista perché ha buon rapporto di contrasto di oltre 6200:1, e una luminosità di circa 470 nits. Il prezzo da pagare come sempre è un ristretto angolo di visione, che tuttavia nel gaming non è poi cosi importante… Il local dimming è assente, ma i neri sono comunque convincenti grazie alla matrice del pannello VA.

Parlando di gaming abbiamo un’ottimo input lag di 7 ms e ben 4 porte HDMI 2.1 ! la TV lavora a 120Hz, c’è ovviamente anche il supporto al Variable Refresh Rate, chiaramente con meno certificazioni rispetto agli Oled, ma lo stesso adeguato e funzionante.

Samsung Q70C / Q75C (il 75 differisce solo nello stand) è il Qled più economico a disporre di un pannello 120hz e HDMI 2.1, è rientra meglio di tutti nella categoria di tv per ps5 e xbox economica.

Puoi leggere la recensione di Q70C / Q75C e valutare il prezzo a partire da:

Offerta
Samsung TV QE55Q75CATXZT QLED 4K, Smart TV 55″ Processore Quantum 4K, Dual LED, OTS Lite, AirSlim Design, Integrato con Bixby e Alexa compatibile con Google Assistant, Titan Gray 2023
  • Smart tv 55 pollici, TV QLED con risoluzione 4K, Processore Quantum 4K con…
  • Quantum HDR: Qualità di immagine cinematografica con toni brillanti,…
  • OTS Lite: Audio surround 3D sincronizzato con l’azione per un’esperienza…

TCL T8A / C739: Il 144hz economico

QLED VA fascia medio/bassa (disponibile nei formati 55″, 65″, 75″)

La proposta TCL selezionata è molto interessante in quanto è un Qled (su base LCD VA) con pannello fino a 144hz, un contrasto da circa 5000:1 e un picco HDR intorno ai 380 nits. Le specifiche sono quindi di alto livello e la TV ha un’impostazione marketing molto basata sul gaming.

Offre 2 porte HDMI in formato 2.1, c’è il supporto al VRR, ALLM e HGiG e ha un’input lag a 120hz di 10 ms.

Dal punto di vista tecnico TCL T8A è il modello del 2023 e ha persino un pannello con retroilluminazione Direct-led e local dimming. Ovviamente stiamo parlando di un numero di zone molto limitato, quindi anche se le specifiche elencate sono di fascia alta non aspettarti proprio lo stesso risultato visivo.

Se preferisci potresti trovare ancora in commercio il modello 2022 C739 che differisce quasi solo nell’assenza del local dimming. Intanto la proposta sul modello in commercio:

TCL 55T8A TV QLED 55”, VRR 144Hz, 4K Ultra HD, Full Array Local Dimming, Google TV (Dolby Vision & Atmos, Controllo vocale Google Assistant hands-free, compatibile con Alexa)
  • QLED: la tecnologia all’avanguardia Quantum Dot riproduce un’infinità…
  • Full Array Local Dimming migliora ulteriormente la tua esperienza di…
  • 4K HDR PRO 1000 unito alla tecnologia Quantum Dot offre un’esperienza…

Samsung CU7190: Gaming a 60hz

LED VA fascia bassa (disponibile nei formati 55″, 65″, 75″)

Tra i modelli più economici seleziono questo normale LCD VA, che vanta un contrasto di oltre 6000:1 e 270 nits di picco luminoso, ovviamente la luminosità non eccelsa tende a penalizzare i contenuti HDR, ma offre comunque un buon contrasto e dei neri accettabili, l’angolo di visione è sicuramente limitato ma se avete una postazione ben frontale questo non è un problema.

Per quanto riguarda le caratteristiche gaming ha un’ottimo input lag di 10 ms, ma non è proprio una tv per PS5 e Xbox SX… le rinunce vedono un pannello a 60hz e la totale assenza di funzioni HDMI 2.1. Rappresenta comunque un’economico e valido ingresso nel mondo del 4K a 60Hz, puoi leggere la recensione di Samsung CU7190 oppure comprare il prodotto a:

Offerta
Samsung Crystal UHD UE50CU7190UXZT, Smart TV 50″ Serie CU7000, Crystal UHD 4K, BLACK , 2023, DVB-T2
  • PurColour offre colori ottimizzati per immagini vivde e realistiche, che…
  • Il potente processore Crystal 4K, con un sistema di Upscaling, regala a…
  • Con tre categorie – Media, Game e Ambient – Smart Hub ottimizza la tua…

Migliori TV Gaming di Piccolo Formato

L’ultima lista riguarda l’utente che ha la necessita di avere un “piccolo formato”, infatti nonostante la risoluzione 4k venga valorizzata dai grandi pannelli, ci può essere la necessità di usarlo in piccoli ambienti a distanza ravvicinata, oppure come monitor PC dove di fatto non esistono scrivanie cosi profonde da permetterti di lavorare o giocare comodamente su un 55 pollici. Per molti anni i produttori hanno ignorato i piccoli formati, ma ora non più ! i modelli selezionati sono:


LG OLED42C34LA (42 pollici)

Lo abbiamo già visto tra le migliori tv per ps5, rappresenta una scelta sicura. Rispetto ai grandi formati ha un pannello oled leggermente meno luminoso, ma le funzioni gaming restano identiche, 4k/120hz, 6ms di input lag, 4 porte hdmi 2.1, VRR con tutte le certificazioni, ecc.. insomma le più complete e affidabili funzioni per il gaming che offre il mercato.


Sony XR-42A90K (42 pollici)

Anche qui si tratta di una novità, Sony ha deciso di relegare la serie A90 (ex top di gamma) solo ai piccoli formati. Comunque monta un’oled WRGB, facilmente lo stesso usato sul modello C3 visto prima, la differente struttura del TV e la dissipazione tuttavia lo rendono più luminoso.

Per il resto vale quanto riportato per gli Oled Sony, offre 4K/120hz, VRR, 2 sole porte HDMI 2.1, l’input lag a 120hz di 7ms e solo qualche certificazione in meno rispetto agli oled LG. Purtroppo il prezzo di vendita non è dei più popolari:


Samsung QE43QN90CATXZT (43 pollici)

Lo abbiamo visto anche nei grandi formati, è il luminosissimo Neo QLED di Samsung che nel taglio da 43 pollici non rinuncia a niente, quindi pannello a 120hz, input lag di 6ms, resa in ambiente luminoso perfetta, e HDR di forte impatto. L’unica differenza dai modelli più grandi è una dotazione audio ridimensionata a soli 20W. Se vuoi un piccolo mini-led questo è il modello migliore:


Se vuoi spendere meno e ti serve un 43 pollici devi rinunciare ai 120hz, la scelta passa quindi all’economico e già sopra elencato Samsung CU7190, classico LCD VA, ottimo input-lag di 10ms, ideale per videogiocare a 4k/60hz senza particolari pretese. Lo trovi spesso in offerta:

Domande e risposte

Quali sono le Migliori TV per PS5 ?

Al momento il prodotto di riferimento che si può definire migliore tv per ps5 per qualità/prezzo è l’Oled LG C3, ma se desideri una maggiore luminosità puoi optare per il top di gamma LG G3, mentre se vuoi le TV con i colori più saturi in commercio Sony A95L o Samsung S90C usano un pannello QD-Oled particolarmente vincente in questo aspetto.

Quali sono le TV economiche per PS5 ?

Ps5 richiede 4K / 120hz e supporta il VRR, le TV per PS5 più economiche con questi requisiti e un pannello VA sono: Samsung Q70C, Sony X85L, TCL T8A.

Che differenza c’è tra 60hz e 120hz ?

La tv a 120hz ridisegna l’immagine 120 volte in un secondo, di conseguenza nei videogiochi in grado di raggiungere questo framerate restituisce un’immagine molto più fluida e reattiva ai comandi. Altre info sui 120hz.

Che cos’è il VRR ?

Acronimo di Variable Refresh Rate (frequenza di aggiornamento variabile) è una funziona per il gaming applicata per la prima volta nel 2013 sul PC. Il VRR si occupa di sincronizzare i frame generati dalla console o scheda video con quelli riprodotti sulla TV (o monitor). In pratica se la GPU genera 49fps il Display lavora in quel momento a 49Hz e così via si adatta in tempo reale. Altre info sul VRR

Come giocare a 120Hz su PS5?

Vai alla schermata impostazioni di sistema della PS5 , seleziona il tab “Schermo e video”, scorri al fondo e seleziona “Uscita video”. Ora devi solo impostare “Abilita uscita a 120Hz” su valore automatico. Ovviamente devi avere una tv a 120hz.

Articolo aggiornato al: 19 Mar 2024
Redatto da: Pixeltv