LG B8: Recensione

Sostituito da nuovo modello: LG B1: Recensione

Approfondimento e recensione di LG B8, il più accessibile tra gli OLED TV commercializzati nel 2018, è disponibile in 2 formati: OLED65B8 (65 pollici) e OLED55B8 (55 pollici), e vanta specifiche di tutto rispetto.

Design

Il design di LG OLED B8 è nel complesso buono, fornisce una sensazione premium sia per qualità costruttiva che design. Il design è quasi identico al modello LG C8 ma ha una base diversa, decisamente più stretta e quindi più comoda nel posizionamento.

Lg b8 design forntale pulito ed essenziale
design pulito ed essenziale

I collegamenti principali sono posizionati sul retro laterali, abbastanza accessibili con la TV posizionata a muro. Lo spessore complessivo della TV è di 4,9 cm nella parte bassa (contenente l’elettronica), misura invece pochi millimetri di spessore il resto del pannello nella parte alta. Le cornici sul display frontale misurano 1 cm.

immagine di LG B8: Recensione

Qualità immagine statica

Trattandosi di un oled TV ha neri perfetti e non necessita di local dimming, il contrasto è buono, la luminosità massima (da sempre punto debole degli oled) con HDR attivo varia da un picco massimo di 600 nits (se la porzione di schermo luminosa è piccola) a 160 cd / m² con schermo completamente bianco. In ogni caso durante la normale visione di contenuti HDR si assesta intorno al discreto valore di 550 nits, leggermente inferiore al modello C8.

L’uniformità nelle schermate grigie è buona, appare qualche leggera banda verticale nelle schermate scurissime, un difetto avvertibile solo con immagini test, mai durante la normale visione di un contenuto.

LG-B8-uniformita
Le schermate risultano ben uniformi

Perfette invece le schermate completamente nere, e buona la gestione delle sfumature, il pannello a 10 bit ha comunque i requisiti per supportare l’ottimo Dolby Vision, oltre che il normale HDR10.

I pixel di LG B8
I pixel di LG B8

L’angolo di visione del pannello ovviamente non subisce alterazioni significative, e anche la gestione dei riflessi è ottima, come il fratello maggiore C8 è un oled assolutamente adatto anche all’uso diurno.

La calibrazione cromatica di LG B8 non è nativamente impostata nel migliore dei modi, per raggiungere buoni risultati necessita senza dubbio di impostare parametri su misura diversi da quelli nativi, si consigliano i seguenti:

LG-B8-settaggi

Una volta calibrato però raggiunge alti livelli con immagini naturali, ben contrastate e con un’ampia gamma colore. Ovviamente la TV supporta HDR10 e Dolby Vision.

Immagini in movimento

Come gli altri OLED LG del 2018 anche B8 con il suo pannello a 120hz ha un’eccellente gestione del movimento.
A differenza ci LG C8 che ha il processore Alpha 9, questo modello ha ancora il processore Alpha 7 usato nel 2017, questa scelta non penalizza molto l’elaborazione video e permette di avere un costo decisamente più contenuto.

Per quanto riguarda la visione di film e serie tv l’interpolazione chiamata TruMotion lavora abbastanza bene, alzando il valore chiamato de-blur interpola il contenuto fino a un massimo di 120hz.

Si consiglia di attivare il TrueMotion durante la visione di contenuti video, questo perchè, in particolare con le sorgenti a 24fps i tempi di risposta estremamente bassi della TV fanno apparire alcuni contenuti “poco fluidi”.

Un ultima nota riguarda la risoluzione 1440p non supportata su questa TV, se quindi collegate un PC alla tv assicuratevi che possa gestire il 4K, o dovrete ricorrere al 1080p.

Input-Lag e videogiochi

Il tempo di risposta è ottimo in quanto varia da 0,3ms a 1,1 ms, mentre l’input-lag in modalità gioco in 4k 60hz con HDR attivo è di 25ms, non è il pannello con l’input lag più basso in commercio, ma pur sempre uno dei migliori.

Attivando i filtri di interpolazione purtroppo il valore supera i 90ms, decisamente troppo per giocare in questo modo, inoltre non supporta il variable refresh rate (funzione esclusiva di soli 2 o 3 modelli nel 2018).

Il prodotto è decisamente indicato per i videogiochi, potrebbe essere la scelta ideale in quanto come tutti gli oled con i videogiochi moderni HDR offre uno spettacolo incredibile, e ha un prezzo accessibile. Purtroppo non supporta il variable refresh rate, come quasi nessuna delle tv del 2018.

Funzioni smart tv

LG B8 dispone della versione 4.0 di webOS. Sono già preinstallate diverse app comuni e molte altre sono nello store LG.

il telecomando di LG B8
il telecomando di LG B8

Il telecomando è lo stesso di altri modelli 2018 e funziona decisamente bene, l’interfaccia è veloce e non ha problemi problemi, ma è leggermente meno reattiva rispetto al modello C8 (a causa del processore Alpha7 meno prestante). Le funzioni di controllo vocale che sono diventate uno standard nelle moderne TV funzionano molto bene e si interfacciano con una discreta varietà di dispositivi elettronici tra cui anche Google Assistant.

Qualità del suono

LG B8 ha una qualità del suono nella media, i bassi sono poco profondi, ma i canali destinati ai dialoghi producono un suono molto pulito anche ad alto volume.

I 40w totali emessi in totale da altoparlanti e sub sono sufficienti,  ma solo se la stanza è di piccole o medie dimensioni, per ambienti grandi si consiglia l’acquisto di un sistema audio a parte.

Offerta Amazon sul nuovo modello 2021

Il nuovo modello in commercio è LG B1, vanta nuove funzionalità gaming e Smart TV, puoi trovarlo in offerta:

LG OLED55B16LA Smart TV 4K 55", TV OLED Serie B1 2021 con Processore α7 Gen4, Dolby Vision IQ, Wi-Fi, webOS 6.0, FILMMAKER MODE, Google Assistant e Alexa Integrati, 2 HDMI 2.1, Telecomando Puntatore
  • PIXEL AUTOILLUMINANTI: La tecnologia OLED ti offre milioni di pixel...
  • PROCESSORE α7 GEN4 4K CON AI: Grazie al potente processore di ultima...
  • SMART TV CON AI THINQ: Scegli il tuo assistente vocale preferito e gestisci...

Voto Totale

80%
LG B8 è un Oled di buona fattura, sicuramente non è il migliore sul mercato, ma è uno dei più diffusi ed economici. Un prodotto destinato a chi non sopporta le problematiche degli LCD, è allo stesso tempo non intende investire troppi soldi. Il prodotto con i suoi neri assoluti è ottimo sopratutto per un utilizzo al buio, nonostante la luminosità non altissima, è comunque abbastanza buono per il normale uso diurno, ed è anche adatto a videogiocare.

Design:

Il design comprende lo spessore, la dimensione delle cornici, la qualità costruttiva e progettuale.

83%
Luminosità:

Una luminosità alta consente HDR di maggiore qualità e una migliore visione sopratutto in ambiente luminoso.

71%
Contrasto:

Il rapporto tra il punto più luminoso e il nero. Più scuro è il nero, maggiore sarà il contrasto.

85%
Uniformità:

Si riferisce a quanto sono uniformi le schermate a tinta unita, nella normale visione influisce sulla qualità di scenari come cieli, campi da calcio, pavimenti e simili. Nelle tv più economiche ci può essere tanta differenza anche tra gli stessi modelli.

84%
Colore:

Si riferisce alla calibrazione nativa e alla quantità di colori che riesce a riprodurre.

83%
Angolo di visione:

Un valore alto indica che puoi guardare lo schermo da posizione angolata senza avere alterazioni cromatiche.

88%
Immagini in movimento:

La qualità nella riproduzione di scene motorie. Valuta anche interpolazione dei contenuti e tempo di risposta del pannello.

84%
Input-Lag e Videogiochi:

Input-lag è il tempo in millisecondi tra il ricevimento del comando e la sua visualizzazione a schermo, in questa categoria si valutano anche le funzionalità legate al gaming.

80%
Smart-TV:

Il sistema operativo della TV, si valutano funzionalità, semplicità e reattività.

80%
Audio:

Valuta come si sente la sola TV, ma anche le funzionalità di espansione e codec supportati.

73%
Rapporto qualità/prezzo:
76%
fattori positivi e negativi
un oled economico e affidabile.

SPECIFICHE E MISURAZIONI

GENERALITA'
Produttore: Lg
Anno di produzione: 2018
Risoluzione: 4K
Brand (nome commerciale): LG OLED
Processore Video: Alpha 7
Formati disponibili: 55", 65"
TECNOLOGIA
Tipologia di pannello

Suddiviso in gruppi LCD IPS, LCD VA, QLED, OLED. Per la differenza tra LCD vedi: +info LCD, per la differenza tra Qled e Oled: Oled VS Qled

: oled
Retro illiminazione

La sorgente di luce può essere LED, MiniLED, o assente se i pixel sono auto-illuminanti (oled). I led possono essere direct (su tutto il retro) o edge (solo su una o più cornici)

:pixel auto-illuminante
Local dimming

Lo Spegnimento selettivo della retroilluminazione al fine di offrire un nero migliore, maggiorni sono le zone indipendenti, maggiore sarà la qualità dei neri in certe situazioni. Gli Oled non ne hanno bisogno +info sul local dimming

: local dimming non necessario su oled
Pannello

Attualmente può essere 8bit o 10bit e cambia il numero di colori che può riprodurre. Gli Hz sono il numero di volte al secondo che la tv ridisegna l’immagine, può essere a 60Hz o 120Hz +info sugli Hz

: 10 bit - 120Hz
HDR supportato

HDR è la gamma cromatica estesa. Le versioni di HDR dinamiche sono Hdr10+ e Dolby Vision: +info HDR

: HDR10, DOLBY VISION, HLG
RESA IMMAGINE
Contrasto: infinito
Luminosità picco HDR:

Un valore di nits più alto offre una copertura colore superiore e una migliore visione sopratutto in ambiente luminoso. Il dato riporta una media su contenuti HDR reali, il volore medio oggi è circa 450nits.

: 550 nits
Spazio colore DCI P3

Misurazione riferita a quanti colori visualizza la TV, la gamma DCI P3 ha ampiezza simile a quella Adobe RGB, ma si espande di più in zone rosse e gialle, meno in quella del ciano e del verde.

: 96,3%
Spazio colore Rec 2020

Misurazione riferita a quanti colori visualizza la TV, la gamma Rec.2020 ha ampiezza ultra-wide molto più ampia della DCI p3, ed è destinata sopratutto agli schermi del futuro.

: 71,5%
Volume colore DCI P3

Lo spazio colore DCI P3 abbinato alla luminanza diventa volume colore DCI P3, evoluzione che misura sempre quanti colori riproduce lo schermo ma al variare della luminosità.

: 76,7%
Volume colore Rec 2020

Lo spazio colore REC 2020 abbinato alla luminanza diventa volume colore REC 2020, evoluzione che misura sempre quanti colori riproduce lo schermo ma al variare della luminosità.

: 60,3%
GAMING
Input Lag (mod.game HDR 60hz)

E' il tempo in millisecondi tra il ricevimento del comando e la sua visualizzazione a schermo, un valore più basso è migliore, oggi il valore medio è di 20ms +info sull'input-lag

: 25 ms
Input Lag (mod.game HDR 120hz): /
Input Lag (mod.game VRR): /
Tempo di risposta medio del pannello

E' il tempo che impiega un pixel a cambiare il suo stato/colore, nello specifico viene riportato quanto ci mette a variare il suo stato dell'80% (che è più di quello che in media avviene nelle scene reali). Un valore medio per un LCD è 6ms, valori troppo alti generano il classico "effetto scia" o ghosting.

: 0,1 ms
versione HDMI: Hdmi 2.0
Numero di porte HDMI: 4
Supporta giochi 4K / 120hz: No
Supporta giochi 4K / 120hz / Dolby Vision: No
Variable Refresh Rate

Funzione che sincronizza i frame generati dalla console/PC con quelli riprodotti a schermo +info VRR

:

No

Auto Low Latency Mode (ALLM)

Funzione che riconosce se stai giocando e attiva in automatico la modalità game.

: No
HGiG

Funzione legata a un consorzio che imposta delle direttive per il corretto e calibrato uso di HDR nel mondo del gaming, la sua attivazione imposta in automatico la corretta gamma e tone/mapping per la TV utilizzata.

: No
SMART-TV
Smart TV OS: WebOS 4.0
Assistenti vocali: proprietario
Streaming contenuti

Riferito alla possibilità di inviare contenuti da smartphone/tablet o PC

:

App proprietaria

Connettività: Bluetooth 4.2 , Wi-Fi 5 (802.11ac)
CODIFICHE
Nuovo dig.terrestre(DVB-T2) e Cod.HEVC : Si
Codifica MPEG4 : Si
Codifica VP9 : Si
Codifica AV1 : No
Codifica VVC : No
AUDIO
Speakers: sistema 2.0 - 20W
Audio Passthrough: ARC, 5.1 Dolby Digital su ARC, 5.1 DTS su ARC, 5.1 Dolby Digital su Ottica, 5.1 DTS su Ottica
Articolo aggiornato al: 25 Giugno 2022
Redatto da: Pixeltv