Hisense U7A: Recensione

Sostituito da nuovo modello: Hisense U71QF / U7QF: Recensione

U7A è una TV LCD di fascia medio/bassa con 4K e HDR, il prodotto Hisense è disponibile in 3 formati 50″ (H50U7A), 55″ (H55U7A), e infine 65″ (H65U7A), e vanta un prezzo molto conveniente, ma vediamo la recensione nel dettaglio.

Design

La qualità costruttiva è apprezzabile, maneggiandolo restituisce una sensazione di solidità con un design sottile e molte parti in metallo, lo stile riprende un pò gli attuali oled tv, con una parte superiore dello schermo sottile solo 8 mm che si allarga fino a 33 mm nella parte inferiore che ospita i LED, altoparlanti ed elettronica varia.

Nella parte frontale lo schermo di U7A non ha una cornice fisica, ma c’è un bordo nero da 10 mm ai lati e nella parte superiore, c’è infine una sezione di 20 mm nella parte inferiore dello schermo.

Il supporto si fissa alla parte posteriore inferiore del pannello, in una posizione centrale, è il classico supporto a V già usato da molti produttori, e non permette la rotazione dello schermo. Sul retro 4 ingressi HDMI, uno rivolto verso dietro e rivolti lateralmente.

 

Contrariamente ai luoghi comuni sui prodotti cinesi, nel complesso il 65U7A ha una buona qualità costruttiva, (sopratutto considerando il prezzo), e vanta un design moderno e funzionale.

Immagine poco luminosa

Hisense U7A purtroppo ha una calibrazione pre-impostata che non è delle migliori, tra le modalità presenti Cinema Night è quella cromaticamente più corretta, ma in tutti i casi ha dei bianchi tendenti al blu, pecca un po’ dell’assenza di luce rossa. Per quanto calibrato non raggiungerà mai ottimi livelli, ma considerando la fascia di prezzo del prodotto, questo non è un problema.

La TV utilizza un classico pannello LCD 8 bit + FRC VA con retroilluminazione EDGE LED ( led solo in basso in questo caso) di tipo VA, quindi come è lecito aspettarsi, ha dei neri buoni per essere un lcd (0,03 nits) , a scapito ovviamente di un angolo di visione molto stretto, comunque non certo un problema per chi la tv la guarda ben di fronte al pannello.

Quello che invece non è lecito aspettarsi è una luminosità decisamente bassa,  una media di appena 270 nits, purtroppo condanna la TV ad avere un basso contrasto e di conseguenza contenuti HDR non di primo piano.

i pixel di Hisense U7A

Per quanto riguarda l’HDR supporta HDR10, (non hdr10+, non dolby vision) , purtroppo nella maggior parte dei casi i contenuti HDR appaiono semplicemente leggermente più luminosi di quelli standard, sicuramente complice di questo anche il pannello a 8bit (invece dei classici 10bit). La TV ha anche un suo sistema di local dimming (chiamato Hisense Ultra Contrast) , ma non essendo a zone delimitate non riesce di certo a migliorare significativamente la situazione.

Il vetro esterno dello schermo ha una finitura quasi satinata che contribuisce a ridurre i riflessi, aiutando parecchio la visione diurna.

Per quanto riguarda l’uniformità del pannello siamo appena sopra la media di quanto offerto dal mercato in questa fascia di prezzo, i led sono posizionati solo sul lato inferiore, e in alcuni casi si percepisce chiaramente come quella zona sia più luminosa del resto dello schermo, questo avviene sopratutto con le schermate grigie, ma nella normale visione dei contenuti, questo non è un problema degno di nota.

Movimento ed elaborazione video

La TV raggiungere uno standard qualitativo ragionevole, con i contenuti cinematografici mostra correttamente i 24fps, ovviamente usa un pannello a 120 Hz, e quindi non ha nessun problema con il materiale a 50 / 60Hz, anche il 50i vengono visualizzati senza scatti o ripetizioni di fotogrammi.

Per aggiungere fluidità ai contenuti si può sempre attivare il filtro battezzato Ultra Motion disponibile con 5 varianti più o meno accentuate fino al raggiungimento dell’amato/odiato effetto Soap Opera.

L’interpolazione avviene senza essere invasiva e si mantiene su una qualità standard, naturalmente la TV non dispone di un processore paragonabile ai top di gamma, e neanche di algoritmi particolarmente complessi, ma in entrambi i casi si posiziona su medio livello nella gestione del movimento interpolato.

Anche per quanto riguarda lo scaler interno esegue bene il suo lavoro, i contenuti 1080p vengono adattati molto bene, e (per quanto possibile) anche le fonti a bassa definizione, ovviamente da il meglio con fonti 4K native.

Input Lag e videogiochi

U7A videogiocando in 4K con HDR, ha un input lag di 32ms, un valore nella media a patto di attivare la modalità gioco, senza di quella il valore sale intorno ai 90ms, che risultano decisamente fastidiosi per videogiocare. La visione a schermo durante scene veloci appare fluida e senza incertezze.

Curiosamente videogiocando con l’HDR attivo le sessioni possono essere più rilassanti rispetto ad altre TV, quello che è un difetto, ( la scarsa luminosità ), contribuisce a infastidire meno gli occhi del giocatore durante le lunghe sessioni, pur togliendo gradazioni di sfumature ed epicità alle scene di gioco.

Da segnalare che solo HDMI 1 e 2 sono compatibili con la massima larghezza di banda HDMI 2.0 (60Hz 4K completi), le porte HDMI 3 e 4 accettano solo segnali HDMI 1.4 (fino a 4K 30HZ).

Funzioni smart-TV

Il telecomando ha un layout semplice e intuitivo, ha due grandi pulsanti di accesso per YouTube e Netflix, nonché l’accesso alle app e ai contenuti multimediali collegati al televisore tramite wifi.

Il pulsante home porta alla schermata classica con tutte le funzioni utili già presenti, e con la possibilità di personalizzare aggiungendo altro, avere tutto in un’unica schermata “home” è decisamente una mossa vincente.

il telecomando di Hisense U7A

Il sistema operativo utilizzato si chiama VIDAA, non è avanzato o scorrevole come le piattaforme Samsung Tizen e LG WebOS, ma come già scritto risulta semplice e abbastanza scorrevole. Ovviamente è in grado di riprodurre tutti i contenuti streaming quali youtube / netflix / ecc… in 4K con HDR, ma manca l’app Disney+.

Arriva anche Disney+

Hisense ha comunicato l’imminente integrazione di Disney+ sulle versioni più recenti dell’OS, pare che i modelli dal 2017 in poi presto vedranno integrata l’App nella Home di Vidaa OS.

 

Qualità del suono

Hisense U7A mette a disposizione 2 piccole casse stereo da 15w per canale. Generalmente riproducono alte e medie frequenze decentemente, i bassi sono quasi inesistenti, e in generale il volume tende a distorcere sopra una certa soglia, adatto quindi all’utilizzo in piccole stanze.

Nuovo modello 2020 su Amazon

Hisense 55U71QF Smart TV ULED Ultra HD 4K 55", Quantum Dot, Dolby Vision HDR, HDR10+, Dolby Atmos, Full Array Local Dimming, con Alexa integrata, Tuner DVB-T2/S2 HEVC Main10 [Esclusiva Amazon - 2020]
  • Unibody design a 360° superslim, in metallo e senza bordi; elegante e...
  • Comparto video ai massimi livelli con tecnologia dolby vision hdr e quantum...
  • Full array local dimming con gestione indipendente delle zone per un...

Voto Totale

68%
Hisense U7A offre un ottimo rapporto qualità-prezzo, è una TV che è in grado di gestire tutte le normali attività, dall’uso diurno a quello notturno, si videogioca abbastanza bene, è adatto sia a gustarsi eventi sportivi, sia alla visione di film al buio. Ha inoltre un sistema operativo che gestisce ottimamente il 4K dei servizi di streaming. Il suo pannello LCD di tipo VA offre anche dei buoni neri e uno schermo adatto contro i riflessi. Purtroppo la scarsa luminosità compromette la visione dei contenuti HDR. Ciò non significa che l’immagine offerta sia brutta, tutt’altro, permette l’accesso a un 4K di qualità, con una buona gestione delle immagini in movimento.

Design:

Il design comprende lo spessore, la dimensione delle cornici, la qualità costruttiva e progettuale.

79%
Luminosità:

Una luminosità alta consente HDR di maggiore qualità e una migliore visione sopratutto in ambiente luminoso.

50%
Contrasto:

Il rapporto tra il punto più luminoso e il nero. Più scuro è il nero, maggiore sarà il contrasto.

66%
Uniformità:

Si riferisce a quanto sono uniformi le schermate a tinta unita, nella normale visione influisce sulla qualità di scenari come cieli, campi da calcio, pavimenti e simili. Nelle tv più economiche ci può essere tanta differenza anche tra gli stessi modelli.

75%
Colore:

Si riferisce alla calibrazione nativa e alla quantità di colori che riesce a riprodurre.

73%
Angolo di visione:

Un valore alto indica che puoi guardare lo schermo da posizione angolata senza avere alterazioni cromatiche.

65%
Immagini in movimento:

La qualità nella riproduzione di scene motorie. Valuta anche interpolazione dei contenuti e tempo di risposta del pannello.

78%
Input-Lag e Videogiochi:

Input-lag è il tempo in millisecondi tra il ricevimento del comando e la sua visualizzazione a schermo, in questa categoria si valutano anche le funzionalità legate al gaming.

76%
Smart-TV:

Il sistema operativo della TV, si valutano funzionalità, semplicità e reattività.

75%
Audio:

Valuta come si sente la sola TV, ma anche le funzionalità di espansione e codec supportati.

65%
Rapporto qualità/prezzo:
82%
Rapporto qualità prezzo
Qualità costruttiva e design
Riproduzione HDR

SPECIFICHE E MISURAZIONI

GENERALITA'
Produttore: Hisense
Anno di produzione: 2018
Risoluzione: 4K
Brand (nome commerciale):
Processore Video: Ignoto
Formati disponibili: 50", 55", 65"
TECNOLOGIA
Tipologia di pannello

Suddiviso in gruppi LCD IPS, LCD VA, QLED, OLED. Per la differenza tra LCD vedi: +info LCD, per la differenza tra Qled e Oled: Oled VS Qled

: lcd va
Retro illiminazione

La sorgente di luce può essere LED, MiniLED, o assente se i pixel sono auto-illuminanti (oled). I led possono essere direct (su tutto il retro) o edge (solo su una o più cornici)

:edge led basso
Local dimming

Lo Spegnimento selettivo della retroilluminazione al fine di offrire un nero migliore, maggiorni sono le zone indipendenti, maggiore sarà la qualità dei neri in certe situazioni. Gli Oled non ne hanno bisogno +info sul local dimming

: retroilluminazione indipendente solo in verticale
Pannello

Attualmente può essere 8bit o 10bit e cambia il numero di colori che può riprodurre. Gli Hz sono il numero di volte al secondo che la tv ridisegna l’immagine, può essere a 60Hz o 120Hz +info sugli Hz

: 8 bit + FRC - 60Hz
HDR supportato

HDR è la gamma cromatica estesa. Le versioni di HDR dinamiche sono Hdr10+ e Dolby Vision: +info HDR

: HDR10, HLG
RESA IMMAGINE
Contrasto: 2500:1
Luminosità HDR(media reale):

Un valore di nits più alto offre una copertura colore superiore e una migliore visione sopratutto in ambiente luminoso. Il dato riporta una media su contenuti HDR reali, il volore medio oggi è circa 450nits.

: 270 nits
Spazio colore DCI P3

Misurazione riferita a quanti colori visualizza la TV, la gamma DCI P3 ha ampiezza simile a quella Adobe RGB, ma si espande di più in zone rosse e gialle, meno in quella del ciano e del verde.

: 91%
Spazio colore Rec 2020

Misurazione riferita a quanti colori visualizza la TV, la gamma Rec.2020 ha ampiezza ultra-wide molto più ampia della DCI p3, ed è destinata sopratutto agli schermi del futuro.

: 69%
Volume colore DCI P3

Lo spazio colore DCI P3 abbinato alla luminanza diventa volume colore DCI P3, evoluzione che misura sempre quanti colori riproduce lo schermo ma al variare della luminosità.

: 75,5%
Volume colore Rec 2020

Lo spazio colore REC 2020 abbinato alla luminanza diventa volume colore REC 2020, evoluzione che misura sempre quanti colori riproduce lo schermo ma al variare della luminosità.

: 65%
GAMING
Input Lag (mod.game HDR 60hz)

E' il tempo in millisecondi tra il ricevimento del comando e la sua visualizzazione a schermo, un valore più basso è migliore, oggi il valore medio è di 20ms +info sull'input-lag

: 32 ms
Input Lag (mod.game HDR 120hz): /
Input Lag (mod.game VRR): /
Tempo di risposta medio del pannello

E' il tempo che impiega un pixel a cambiare il suo stato/colore, nello specifico viene riportato quanto ci mette a variare il suo stato dell'80% (che è più di quello che in media avviene nelle scene reali). Un valore medio per un LCD è 6ms, valori troppo alti generano il classico "effetto scia" o ghosting.

: 4,1 ms
versione HDMI: Hdmi 2.0
Numero di porte HDMI: 4
Supporta giochi 4K / 120hz: No
Supporta giochi 4K / 120hz / Dolby Vision: No
Variable Refresh Rate

Funzione che sincronizza i frame generati dalla console/PC con quelli riprodotti a schermo +info VRR

:

No

Auto Low Latency Mode (ALLM)

Funzione che riconosce se stai giocando e attiva in automatico la modalità game.

: No
HGiG

Funzione legata a un consorzio che imposta delle direttive per il corretto e calibrato uso di HDR nel mondo del gaming, la sua attivazione imposta in automatico la corretta gamma e tone/mapping per la TV utilizzata.

: No
SMART-TV
Smart TV OS: VIDAA OS
Assistenti vocali: Nessuno
Streaming contenuti

Riferito alla possibilità di inviare contenuti da smartphone/tablet o PC

:

App proprietaria

Connettività: Bluetooth 4.2 , Wi-Fi 5 (802.11ac)
CODIFICHE
Nuovo dig.terrestre(DVB-T2) e Cod.HEVC : Si
Codifica MPEG4 : Si
Codifica VP9 : Si
Codifica AV1 : No
Codifica VVC : No
AUDIO
Speakers: sistema 2.0 - 20W
Audio Passthrough: ARC, 5.1 Dolby Digital su ARC, 5.1 DTS su ARC, 5.1 Dolby Digital su Ottica, 5.1 DTS su Ottica
Articolo aggiornato al: 3 Febbraio 2022
Redatto da: Pixeltv